Per il tuo 5x1000... IL NOSTRO CODICE FISCALE: 93051410756

Perché la Giornata Mondiale dello Scimpanzé

Porre l’attenzione sugli scimpanzé

Attraverso la ricerca pionieristica di Jane Goodall e degli scienziati che la seguirono ora sappiamo molto di più anche sui comportamenti che condividiamo con le grandi scimmie, tra cui la creazione e l’uso di strumenti, la comunicazione e l’altruismo.

Più studiamo più diventiamo consapevoli dell’importanza del nostro legame con gli scimpanzé e della nostra responsabilità nel proteggere questi esseri complessi e intelligenti e l’ambiente naturale in cui vivono.

 

Difendere gli scimpanzé dall’estinzione

Gli scimpanzé sono in forte pericolo di estinzione:

  • 100 anni fa, circa 1-2 milioni di scimpanzé vivevano liberi in ben 25 paesi in Africa;
  • oggi ci sono solo 350.000 scimpanzé selvatici, tre quarti in meno!

Ognuno di noi deve fare la propria parte per invertire questi numeri, interrompendo:

  • la distruzione degli habitat naturali degli scimpanzè,
  • il commercio illegale di scimpanzè come animali domestici o come carne selvatica,
  • tutte le altre minacce alla sopravvivenza degli animali viventi più prossimi a noi.

Prendersi cura degli scimpanzé

Molti scimpanzé sono tenuti in cattività per i più svariati motivi, tra cui: la ricerca biomedica, l’industria dell’intrattenimento, la funzione di “animale domestico”, l’attrazione in strutture illegali. In questi ambienti gli scimpanzé vengono privati dei loro bisogni essenziali fisici, emotivi e sociali.

La Giornata Mondiale dello Scimpanzé vuole esortare tutti noi a fare pressione sulle Autorità per porre fine alle sofferenze degli scimpanzé in cattività, aumentando il loro benessere e i loro diritti. Inoltre chiede di sostenere le associazioni come il Jane Goodall Institute impegnate costantemente nella conservazione della specie e del suo habitat naturale.