Sanganigwa Eco Guest House per un Turismo Responsabile

Operativa la Sanganigwa Eco Guest House, un’accogliente struttura ricettiva per la promozione del Turismo Responsabile

Dove: Lumumba Street – Kigoma, Tanzania (mappa)
Per informazioni: progress@janegoodall.it
Per prenotazioni
– Italia: +39 3925729715
– Tanzania: +255 282 802 922 – +255 767 492 335 – +255 713 492 334
Reception aperta dalle ore 8.00 alle ore 14.00 e su richiesta per i check in.

Presso la Casa dei Bambini Sanganigwa è pienamente operativa la Sanganigwa Eco Guest House, un’accogliente e confortevole struttura ricettiva per la promozione del Turismo Responsabile a Kigoma, splendida regione della Tanzania sulla costa del lago Tanganyka e a due passi dal Parco Nazionale di Gombe, dove Jane Goodall avviò le sue prime osservazioni pionieristiche sugli scimpanzé nel lontano 1960.

La Eco Guest House comprende 3 camere doppie, una camera con 4 letti ed una casetta autonoma con 4 letti, ognuna dotata di un semplice bagno. La guest house offre un’abbondante colazione e, su richiesta, pasti e pranzi, anche al sacco per escursioni. La struttura è dotata di collegamento internet wireless.

A richiesta, la guest house organizza anche gli eventuali trasferimenti da e per l’aeroporto di Kigoma, poco distante, e fornisce informazioni e facilitazione per le escursioni sulle spiagge del lago.

L’offerta minima per il pernottamento (colazione inclusa) è di 20US $ a persona, utilizzati per le spese di soggiorno e per il mantenimento delle Case Famiglia del centro.

Il racconto di Annalisa Losacco, fotografa e documentarista, del suo soggiorno alla Eco-House

Sono appena stata alla “Jane Goodall’s Roots & Shoots Eco-House” con mio marito per realizzare un reportage sulla Sanganigwa Children’s Home, che rappresenta il progetto principale di cui il Jane Goodall Institute Italia si occupa. Si tratta di un orfanotrofio, dove oltre 40 bambini (prevalentemente orfani dell’AIDS) hanno trovato accoglienza e amore.

Abbiamo scoperto, con nostra grande sorpresa, che all’interno di Sanganigwa da una vecchia costruzione è stata realizzata una Eco-House veramente carina, dove turisti, volontari – che volessero aiutare i bambini – possono pernottare (con colazione compresa) in cambio di un
contributo molto ragionevole destinato al mantenimento delle case dei bimbi. Può rappresentare la perfetta combinazione fra vacanza e volontariato, poiché i bambini sono adorabili e chiedono solo un po’ di tempo per un abbraccio e per giocare.

Le quattro stanze (10 beds) sono molto carine, ben arredate con tutto quello che serve per un soggiorno semplice, ma molto confortevole. Alle pareti, le foto di Dr. Jane Goodall, dei bimbi e degli scimpanzé.

La colazione è molto buona: abbiamo mangiato uova strapazzate, fantastica frutta fresca, croissant fatti in casa, ma soprattutto
un succo di frutta unico, detto anche il “Mama Julie juice”, dal nome della signora che gestisce la Eco-House, Nasra (anche chiamata Mama Julie). Ogni giorno mixa avocado, ananas, frutto della passione, banane in un modo che non si può far a meno di berne almeno due bicchieri.
C’è anche la possibilità di farsi preparare il pranzo e la cena, pagando un extra, e così abbiamo finalmente assaggiato la migliore cucina africana mai provata prima (e noi viaggiamo molto in tutta l’Africa!). Nella foto che ho aggiunto, c’è una preparazione a base di banana-platano cotto in una salsa di pomodoro e cocco. Veramente deliziosa. Le verdure provengono dall’orto della Casa.
Nasra sa preparare anche una magnifica pasta (e noi come italiani abbiamo apprezzato molto). Il pesce, preparato in vari modi, è sempre freschissimo.

A Sanganigwa c’è anche una cooperativa di donne che realizza diversi souvenir: io ho comprato un bel po’ di borse, di gran moda anche a Milano e Roma, ma con l’etichetta “Made in Tanzania”!

Abbiamo avuto la fortuna di incontrare Dr. Jane Goodall a Sanganigwa, ma era lì per un evento speciale: il quarto Festival dell’Ambiente.

Da Kigoma abbiamo visitato diversi luoghi: il museo di Ujiji, dove Henry Stanley e David Livingston si incontrarono nel 1871; la spiaggia Jakobsen, il miglior luogo dove fare una nuotata nel lago Tanganyika. Sembrano le Maldive! E naturalmente, il Gombe Stream National Park, dove Dr. Jane
Goodall condusse le sue ricerche sugli scimpanzé. La foresta primaria è veramente unica. Incontrare questi primati è un’esperienza che chiunque dovrebbe provare.

Kigoma offre tramonti mozzafiato sul lago, mentre le canoe tradizionali rientrano dalla pesca e le grandi barche di legno tornano al porto. Aspettare il treno all’antica stazione ferroviaria è un’altra esperienza!
Di sicuro torneremo: questo posto ci ha incantati!

Scarica il racconto con le sue immagini

Scarica le brochures in pdf

Per saperne di più