Per il tuo 5x1000... IL NOSTRO CODICE FISCALE: 93051410756

Terzo Sciopero Globale per il futuro: Jane Goodall e Roots & Shoots ci sono

Terzo Sciopero Globale per il futuro: Jane Goodall e Roots & Shoots ci sono
26 Settembre 2019 Redazione

“Se ci uniamo, possiamo davvero fare la differenza, ma ora dobbiamo agire.
La finestra del tempo si sta chiudendo.”
Jane Goodall

Oggi, Terzo Sciopero Globale per il futuro, vogliamo esserci condividendo questo invito globale all’azione da parte di Jane Goodall, insieme a Sir David Attenborough, Greta Thunberg e a tante altre voci allarmate per l’esorbitante numero di specie in via di estinzione, per l’inquinamento da plastica contrastato dai nostri tanto deboli tentativi di riciclare.

Jane Goodall instancabilmente ci ricorda che i cambiamenti climatici sono correlati a quattro problemi apparentemente non legati: povertà, stili di vita insostenibili, corruzione, crescita della popolazione.

Sono stata con gli anziani Inuit vicino a una grande scogliera di ghiaccio in Groenlandia mentre l’acqua precipitava giù in cascate e si staccavano gli iceberg. “Non si scioglieva mai” mi dissero gli anziani. Sono stata testimone del restringimento di un ghiacciaio del Monte Kilimanjaro. Ho visto infuriare gli incendi in Africa e in California. E ho visto le carcasse di animali morti per la siccità.

Mentre viaggio in giro per il mondo, le persone mi dicono come le condizioni meteorologiche sono state perturbate e uragani del peggior tipo, tifoni e cicloni stanno diventando sempre più distruttivi e più frequenti. È perché stiamo inquinando e distruggendo l’ambiente usando le risorse naturali in modo insostenibile.

Quando ho iniziato le mie ricerche a Gombe, in Tanzania, nel 1960, il territorio faceva parte di un’area forestale che si estendeva in tutta l’Africa sub-Sahariana. Nel 1990, guardai giù da un piccolo aereo e vidi un’isola di foresta circondata da colline completamente spoglie. Lì vivevano più persone di quanto la terra ne potesse sostenere, e quindi gli alberi erano stati distrutti, per far spazio a coltivazioni di cibo o per farne carbone.

Per rallentare i cambiamenti climatici, dobbiamo risolvere quattro problemi apparentemente irrisolvibili. Dobbiamo lavorare per eliminare la povertà, per cambiare quegli stili di vita insostenibili di così tanti di noi, per abolire la corruzione, e per  trovare soluzioni sostenibili per far fronte alle necessità di quei 9,7 miliardi di persone che vivranno nel mondo nel 2050, tra appena 30 anni (stima delle Nazioni Unite).

Credo che abbiamo un po’ di tempo a disposizione per cambiare. Ecco perché sono ancora ottimista.

“Follow your dreams.
Do not give up and do your best, every day, to make this world a better place.
And remember that every day, every action makes a difference and it is up to you what kind of difference you make

(“Segui i tuoi sogni. Non arrenderti e fai del tuo meglio, ogni giorno, per rendere questo mondo un posto migliore. E ricorda che ogni giorno, ogni tua azione fa la differenza e dipende da te che tipo di differenza vuoi fare.”)

Più informazioni sul movimento “Fridays for Future Italia”: https://www.fridaysforfutureitalia.it/