Autonomia a Sanganigwa: potete sostenere un sogno!

Da fare a Sanganigwa: potete sostenere un sogno!

Sempre più autonomi: per un futuro sostenibile dell’orfanotrofio Sanganigwa

In questi anni abbiamo cresciuto, insieme, 110 bambini a Sanganigwa, dall’asilo fino a studi superiori ed anche all’università: farmaciste, infermiere, elettricisti, guide turistiche, meccanici, sarte, ragionieri, avvocati, fisici, insegnanti. Quanto abbiamo fatto e stiamo facendo insieme è incredibile. Affinché Sanganigwa possa fare la differenza nella poverissima regione Kigoma (Tanzania) e sostenere i bimbi soli nel loro quotidiano, non possiamo distrarci proprio ora.

Con il Vostro aiuto Sanganigwa può diventare una struttura permanente per il sostegno ai minori, in grado di accogliere SEMPRE i più vulnerabili. Ci occupiamo ogni giorno dell’istruzione dei bambini e ragazzi  orfani che sono a Sanganigwa e del loro benessere, investendo in una educazione di qualità, unico vero motore di cambiamento e autonomia personale, ma creare le basi per un percorso di sostenibilità futura è essenziale.

Per questo l’Istituto Jane Goodall Italia ha già avviato nel Villaggio dei Bambini Sanganigwa una serie di progetti, perché possa operare almeno in parte in autonomia: orti biologici e serra per semenzaio, due cisterne per la raccolta delle acque, pannellature solari, guest-house, pollaio, due ostelli per studentesse fuori sede.

Dobbiamo proseguire in questo impegno comune, incrementando vari micro-progetti produttivi che garantiscano ognuno piccoli ma sicuri introiti per poter auto-sostenere almeno le spese di base dell’orfanotrofio (personale, cibo, trasporti, utenze, eccetera).

Su questa base, l’Istituto Jane Goodall Italia ha pianificato insieme al coordinatore di Sanganigwa e alle controparti locali, con obiettivo 2021, una serie di ulteriori interventi di qualifica o di nuova natura per i quali è necessario reperire fondi. Possiamo farlo solo con il Vostro aiuto:

Serbatoi per raccolta delle acque piovane per 5 case-famiglia

5 serbatoi muniti di piattaforma, sistema di raccolta delle acque piovane dai tetti e raccordi per innaffiatura.

Obiettivo: contribuire all’autonomia idrica per ogni singola casa-famiglia per necessità quotidiane suppletive (lavaggio dei panni), in particolare in caso di interruzione della distribuzione idrica municipale e per innaffiare 5 orti di famiglia, per contribuire alla alimentazione dei bambini e degli operatori.

Per saperne di più scrivici a info@janegoodall.it

Orti di famiglia

Realizzazione di cinque piccoli orti, seguiti ognuno dai componenti di una casa famiglia, dotati di sistema a goccia per il risparmio idrico e collegamento a serbatoi con raccolta piovane.

L’intervento aiuta le famiglie nella produzione di cibo per il loro stesso consumo e forma i ragazzi e le ragazze delle case alla conoscenza base delle coltivazioni classiche, di alimenti come i mchicha (spinacio locale) che fanno parte della dieta quotidiana.

Per saperne di più scrivici a info@janegoodall.it

Edificio “Laura Youth House”

Restauro dell’edificio “Laura Youth House”, incluso l’ampliamento dei servizi igienici, da destinare a piccolo ostello per studentesse fuori sede.

Per saperne di più scrivici a info@janegoodall.it

Edificio “Giovanni Dormitory”

Restauro dell’edificio “Giovanni Dormitory” , da convertire a piccolo ostello per studentesse fuori sede. Come il precedente, la struttura si aggiungerebbe ad altre due strutture già attive per l’accoglienza di giovani donne che dai villaggi della regione giungono nel capoluogo per svolgere studi superiori ed hanno necessità di un luogo in cui dormire che sia sicuro e molto economico.

Gli interventi, oltre a favorire l’istruzione femminile superiore mira a contribuire, grazie alle piccole rette per l’alloggio, all’autofinanziamento dell’orfanotrofio.

Per saperne di più scrivici a info@janegoodall.it

Copertura fotovoltaica

Completamento della copertura fotovoltaica, in gran parte realizzata.

Si rende necessario, tuttavia, potenziare il sistema per permettere, nelle cucine, il passaggio dall’uso di fornelli a gas o del carbone per cucinare – alimentando la deforestazione – all’impiego di fornelli elettrici alimentati da energia pulita.

Potremo così eliminare anche la spesa di Sanganigwa per bombole di gas e/o carbone per cucinare, non indifferente.

Per saperne di più scrivici a info@janegoodall.it

Possibilità di commercio

Costruzione di due chioschi/negozi interni a Sanganigwa ma realizzati lungo il muro di cinta, dotati di una apertura a finestra (munita di chiusura a grata) che si apre sulla strada, per:

  1. vendita al pubblico dei prodotti del villaggio (ortofrutta e batik);
  2. piccola officina di saldatura (saldatrice già disponibile).

Per saperne di più scrivici a info@janegoodall.it

L’essenziale per le case famiglia

Acquisto, per ogni casa famiglia, di attrezzi da cucina eco-sostenibili, con:

  • 6 fornelli elettrici a doppia piastra per le case-famiglia;
  • 5 piccoli refrigeratori per le case-famiglia.

Per saperne di più scrivici a info@janegoodall.it

L’essenziale per gli orti

Acquisto di un piccolo dissodatore meccanico per preparare il terreno negli orti grandi di Sanganigwa.

Per saperne di più scrivici a info@janegoodall.it