Orti biologici a Sanganigwa

Dopo molti sforzi, Sanganigwa ora dispone di 5 orti strettamente biologici e a concimazione organica, per un’estensione totale di 1.8 ettari, che forniscono ai bambini una parte del loro fabbisogno nutrizionale settimanale.
Il fabbisogno idrico degli orti è assicurato per tutto l’anno grazie a un sistema di canalizzazione dell’acqua piovana e di raccolta in cisterne sotterranee,
realizzate grazie al generoso contributo di Pia Pera, e da un il sistema di irrigazione a goccia che assicura l’acqua alle piantine riducendo al minimo gli sprechi, completato grazie al premio “Terre de Femmes”, assegnato a Daniela De Donno dalla Fondazione Yves Rocher.

Si è iniziato nel 2013 con piccoli orti, adiacenti ognuno ad una casa famiglia e curato dalle mamme e dai bambini stessi. Questo ha dato modo di individuare problemi quali la troppo frequente mancanza d’acqua, la necessità di recinzioni a salvaguardia dalle incursioni delle caprette, il costo eccessivo di sementi e concime naturale.

Perciò il progetto è stato ottimizzato, con orti più grandi, recintati e supportati da un sistema di raccolta e canalizzazione dell’acqua piovana. È stato anche introdotto il sistema di irrigazione a goccia ed è recentissima l’installazione di una semplice serra per semenzaio. Inoltre, sono stati condotti dei corsi di formazione per le mamme e per i ragazzi più grandi interessati.

Non solo: con la realizzazione di cisterne sotterranee per la raccolta delle acque piovane, in corso di costruzione, la produzione negli orti sarà incrementata permettendo la vendita di parte del raccolto al vicino mercato di Kigoma.